Nasce la rete Next 2021: danza contemporanea a Siena

Nata la prima rete di danza contemporanea Next da una sinergia con tre compagnie internazionali di indubbio valore artistico: Adarte, Francesca Selva, MOTUS.

Il primo evento realizzato dalle coreografe Simona Cieri, Francesca Selva, Francesca Lettieri, è stato il Festival della danza contemporanea sotto le stelle negli spazi di ViviFortezza, fra i profumi delle piante secolari che in questo periodo dell’anno fanno sfoggio della loro molteplici sfaccettature olfattive.

Gli scavi coreografici emersi con la parola unita al movimento, con le varianti d’azione e ritmo, con i gesti morbidi e sensuali che improvvisamente si sono trasformati creando piacevoli dissonanze, hanno tenuto gli spettatori con il fiato sospeso in quest’aereo magiche atmosfere di prima estate.

Il filo rosso che ha unito le storie che Next Festival ha deciso di raccontare è stato il desiderio di trasformare la vulnerabilità in coraggio, il silenzio in parole musica e passi di danza, le zone d’ombra in punti di luce, l’arresto in ripartenza.

Tutto è iniziato sotto le note di “Bach in dance. Studio preliminare su Bach Cello Suite no 5 e sulla prossimava dei suoni”, una produzione del gruppo e-Motion. On la supervisione artistica di Francesca La Cava.

L’esibizione ha visto in scena i giovani coreografi, giovani autori e danzatori Eleonora Galante e Marco Lattuchelli, accompagnati dal grande violoncellista Luca Franzetti.

A seguire “Light Prospectus Air”, lo spettacolo di Elisa Barucchieri, interpretato dalla CompagniaResExtensa.

Nei giorni successivi spazio agli spettacoli selezionati da Francesca Lettieri: “Estate da Le Quattro Stagioni” della coreografa Marta Bevilacqua, prodotto dalla Compagnia Arearea e “T.O.C Trouble pour Origine Confus” di Vladimir Rodriguez, prodotto dalla Compagnia Cortocinesis & Collettivo Unico (CO\FR) e interpretato da Vladimir Ilich Rodríguez Chaparro.

L’ultima giornata di festiva ha visto in scena gli spettacoli scelti da Simona Cieri: “Traviata”, primo capitolo di un coraggioso progetto firmato da Monica Casadei e “Litost-The Otherness”, una produzione Artisti Drama, ideata e interpretata da Marianna Miozzo, il testo è di Gabriele Dalla Barba.

NEXT Festival è stato realizzato in collaborazione con Pro+ e con il sostegno di ANPIT, UniCoop Firenze e Galenica Senese.

Torna su