Premio della Critica 2007

Milano, Piccolo Teatro, 11 giugno 2007

Lunedì 11 giugno alle ore 19.00, presso la sede del “Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa” verranno consegnati gli annuali Premi della Critica promossi dall’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro.

Una originale indagine conoscitiva, che ha interessato l’intera area geografica del teatro italiano, ha portato alla scelta di quegli eventi ed artisti che con la loro arte, passione e lavoro hanno caratterizzato quest’anno la vita teatrale del nostro Paese. Vincitori di questa edizione sono risultati il regista lituano Eimuntas Nekrosius per il suo Faust  considerato il migliore spettacolo straniero presentato in Italia, mentre il migliore spettacolo italiano dell’anno è stato giudicato Svet. La luce splende nelle tenebre” prodotto dal Teatro Stabile di Genova, l’architetto-scenografo Margherita Palli per il fondamentale contributo espressivo dato ai recenti spettacoli di Luca Ronconi, Pier Luigi Pizzi per lo spettacolo Una delle ultime sere di carnovale, prodotto dal Teatro Stabile del Veneto di cui è oltre che regista,geniale costumista e scenografo, Umberto Orsini per gli straordinari esiti raggiunti nell’interpretare, nel corso di un’unica stagione, personaggi difficili e dissimili gli uni dagli altri, Elio De Capitani e Ferdinando Bruni per le loro recenti regie della Tempesta, del Giardino dei ciliegi e l’ultimo folgorante allestimento Angels in America, l’attrice Nicole Kehrberger, magnifica Medea nello spettacolo di Antonio Latella, Franco Scaldati per la particolare scrittura creativa che sembra fare tutt’uno con la sua voce e il suo corpo d’attore,  Leo Muscato e Mariangela Granelli, Massimo Schuster, giovani e importanti conferme del nuovo teatro, Vito Minoia  per l’incessante lavoro condotto nei confronti del teatro delle diversità, e Stefano Massiniper la “nuova drammaturgia”.

Importanti riconoscimenti anche per il Festival delle Colline torinesi, il  Progetto Museum di Napoli promosso da Libera Scena Ensemble, il Museo Internazionale della Maschera di Amleto e Donato Sartori, e a Siro Ferrone per il suo Arlecchino. Vita e avventure di Tristano Martinelli attore.

 A Paolo Poli è andato il  Premio “Poesio”.

Per quanto riguarda i premi assegnati dalle Riviste di Teatro la Rivista HYSTRIO premierà Massimiliano Civica, la rivista INSCENA l’attrice catanese Graziana Maniscalco, mentre la Rivista SIPARIO consegnerà il suo premio all’eventospettacolo multidisciplinare  Dmitrij Sostakovic- Michelangelo, prodotto dal teatro dell’Opera di Roma, ideato e diretto da Beppe Menegatti.

Eimuntas Nekrosius per Faust

Svet. La luce splende nelle tenebre prodotto dal Teatro Stabile di Genova, migliore spettacolo italiano dell’anno

Margherita Palli architetto-scenografo

Pier Luigi Pizzi per Una delle ultime sere di carnovale, prodotto dal Teatro Stabile del Veneto

Umberto Orsini

Elio De Capitani e Ferdinando Bruni per le loro recenti regie della Tempesta, del Giardino dei ciliegi e Angels in America

Nicole Kehrberger, Medea nello spettacolo di Antonio Latella

Franco Scaldati per la particolare scrittura creativa

Leo Muscato

Mariangela Granelli

Massimo Schuster

Vito Minoia  per il lavoro nel teatro delle diversità

Stefano Massini per la “nuova drammaturgia”.

Festival delle Colline torinesi

Progetto Museum di Napoli promosso da Libera Scena Ensemble

Museo Internazionale della Maschera di Amleto

Donato Sartori

Siro Ferrone per il suo Arlecchino. Vita e avventure di Tristano Martinelli attore.

Premio Poesio a Paolo Poli

Premio HYSTRIO Massimiliano Civica

INSCENA Graziana Maniscalco

SIPARIO Dmitrij Sostakovic – Michelangelo, prodotto dal teatro dell’Opera di Roma, ideato e diretto da Beppe Menegatti

Torna su