Martedì 12 dicembre 2017, dalle ore 17 alle ore 19,00, nella “Sala Squarzina” del Teatro Argentina, ospiti del “Teatro di Roma – Teatro Nazionale”, i critici dell’ “Associazione Nazionale critici di Teatro” (ANCT) hanno assegnato i “Premi della critica teatrale 2017”. Ecco i nomi dei premiati: la siciliana Compagnia “Carullo/Minasi”,  gli attori Michele Di Mauro, Cristian La Rosa ed Ermanna Montanari (quest’ultima per lo spettacolo “Inferno”),  gli spettacoli “Macbettu” di Alessandro Serra e “Richard III” di Thomas Ostermeier, Massimo Popolizio per la regia dello spettacolo “Ragazzi di vita”, i progetti “Globe(a)l Shakespeare” di Gabriele Russo per Napoli Teatro Festival e Teatro Bellini e “Futuri maestri” del Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena (BO).

Al drammaturgo Manlio Santanelli è stato consegnato il Premio Poesio alla carriera.

Sono stati consegnati anche il Premio Hystrio 2017 all’attrice Elena Bucci e il Premio “Catarsi – Teatro delle diversità 2017” al colombiano Teatro Cenit diretto da Nube Sandoval e Bernardo Rey.

L’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, che oggi è presieduta da Giulio Baffi e che vanta iscritti in tutto il territorio nazionale, si propone da sempre non solo come organismo autonomo di critica militante e di osservazione sulla realtà teatrale italiana, ma anche come luogo di riflessione sulle pratiche di analisi e di lettura critica del teatro e di tutte le forme di spettacolo dal vivo.

Consulta i pdf con le motivazioni critiche delle singole premiazioni:

Premio critica 2017 – Globe(a)l Shakespeare

Premio critica 2017 Carullo – Minasi

Premio critica 2017 Di Mauro

Premio critica 2017 Futuri maestri

Premio critica 2017 La Rosa

Premio critica 2017 Macbettu

Premio critica 2017 Montanari

Premio critica 2017 Ostermeier 1

Premio critica 2017 Ostermeier 2

Premio critica 2017 Popolizio

Premio critica 2017 Santanelli

Premio critica 2017 Teatro Cenit

Premio Hystrio-Anct 2017 Bucci