È stata presentata allo spazio Libri&Caffè del Teatro Mercadante, la manifestazione di tre giorni dedicata alla critica teatrale: “Le parole del teatro”, nell’ambito del progetto WALLS Separate Worlds, con capofila la Compagnia Astragali Teatro, di Lecce , cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Cultura 2007-2013, e condiviso da varie istituzioni culturali, università e teatri di Italia, Francia, Turchia, Grecia e Cipro. La tre giorni si terrà a Lecce dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi e all’interno della manifestazione per la cerimonia di consegna del Premio della Critica ANCT-2013 e dei premi delle riviste Hystrio, InScenaOnline e Teatri delle Diversità. (1 novembre, Teatro Paisiello, ore 17)

Alla conferenza hanno presenziato Giulio Baffi, presidente dell’ANCT, Fabio Tolledi, direttore artistico di Astragali Teatro e Sante Levante, direttore del Teatro Pubblico Pugliese. Il presidente Baffi ha menzionato i premi assegnati:

Il Premio della critica sono stati assegnati a:

Circo equestre Squeglia, regia di Alfredo Arias,

Serata a Colono, regia di Mario Martone,

La Classe, regia di Nanni Garella.

Gli artisti Roberto Zappalà, Pippo del Bono, Imma Villa, Fratelli Mancuso, Alessandro Averone.

Babilonia Teatri,

Compagnia le Nuvole Teatro-Napoli,

il progetto, “Teatri abitati” Teatro Pubblico Pugliese

Michele Santeramo, Daniela Ardini, Carlo Formigoni, Michalis Traitsis

PREMIO PAOLO EMILIO POESIO a Roberto Herlitzka

PREMIO HYSTRIO-ANCT a Daria Deflorian

PREMIO CATARSI-TEATRI a Neon Teatro(Catania)

PREMIO INSCENAONLINE a Ludovica Radif

Alfredo Arias

 Carlo Formigoni 

Pippo Del Bono

Daria Deflorian

Sandro Averone 

Giulio Baffi nell’annunciare il premio al Teatro Pubblico Pugliese per aver ideato Teatri Abitati, il sistema delle residenze teatrali, ha parlato di “un modello virtuoso di assoluto riferimento. Penso al nostro territorio, agli assessorati che lo governano economicamente. Che guardino questo esempio virtuoso e che si avvii un percorso altrettanto interessante. Tempo fa – ha ricordato – furono tentati qui progetti di residenza su vari luoghi che però non andarono mai in porto”.

Nel corso della tre giorni leccese è previsto un momento di incontro con l’Assostampa di Puglia con la quale, grazie all’intervento del Teatro Pubblico Pugliese, si vorrà riflettere sui possibili percorsi di avvicinamento tra giornalismo e critica teatrale, così come su modelli di formazione possibile.

Vorrei che questi argomenti – ha sottolineato ancora il presidente dell’ANCT – abbiano spazio e possibilità e che proprio ora si vada a lavorare su questo. Ritengo che lo spazio della riflessione e della comunicazione non siano spazi sopprimibili. Se la carta stampata soffre, soffrirà meno se vorremo creare equilibri all’interno di quella che è la comunicazione via web. Ma questo però presuppone formazione e informazione”. In Puglia è già  iniziato con il Teatro Pubblico Pugliese un momento di confronto con l’Assostampa e l’Ordine dei Giornalisti che confluirà nel dibattito dell’Assemblea ANCT con gli interventi del Presidente dell’Assostampa Puglia, Raffaele Lorusso.