image-1639 Il critico teatrale scrive in solitudine, lasciando riemergere immagini, valutando lo spettacolo con coscienza e consapevolezza culturale, scegliendo le parole con cura nel dialogo con i propri lettori. Ed è giusto e bello così. Nello stesso tempo c’è però bisogno di confrontarsi, di ascoltare diversi pareri, non solo per il ...