dionys ex machina logo

La rivista Dionysus ex machina (DeM) viene pubblicata on line nel sito dell’editore Palumbo (http://dionysusexmachina.it/). Diretta da Giusto Picone (Università di Palermo), è articolata in varie sezioni, configurandosi  come rivista interdisciplinare di studi sul teatro antico.
Si avvale di un composito comitato editoriale formato da studiosi di diverse università italiane: per la sezione Testi Angela M.Andrisano (responsabile), Gianni Guastella, Olimpia Imperio; per la sezione Scena Stefano Mazzoni (responsabile), Nicola Savarese, Caterina Barone; per la sezione Cinema Luigi Spina (responsabile); per la sezione Monumenti Cornelia Isler- Kerényi (responsabile), Carmela Roscino; per la sezione Laboratori Renata Raccanelli (responsabile).
Esiste inoltre una sezione News in cui vengono pubblicate recensioni di libri e di spettacoli (responsabile per queste ultime Giuseppe Liotta) ed ogni altra notizia utile ad uno studioso di teatro antico. La sezione Testi accoglie contributi che affrontano con diversità di metodologie questioni inerenti l’esegesi dei testi teatrali (anche frammentari) greci e latini e delle successive riscritture. Ne discende una molteplicità di chiavi di lettura, diversamente orientate in senso filologico-linguistico, drammaturgico, antropologico, storico-letterario. La sezione Scena si propone di portare all’attenzione degli studiosi le rappresentazioni dei testi classici dell’antichità occidentale ma anche il ricco fermento che intreccia gli studi filologici al lavoro nel teatro materiale di attori, registi, scenografi, traduttori e spettatori specializzati. Come il teatro, sin dalle prime esperienze della cultura greca, il cinema aspira a «dominare il tempo e le memoria» (Edgar Reitz), con un suo specifico linguaggio. Al centro degli interventi e delle riflessioni della sezione Cinema sarà il cinema che vuole immaginare, incontrare, riprodurre, interpretare il mondo antico.La questione dello spazio, ma non solo, è affrontata nella sezioneMonumenti che ospita contributi scientifici sugli edifici teatrali antichi, sul contesto culturale e urbano in cui si inserivano, sulle testimonianze iconografiche e sulla teatralizzazione di siti archeologici e strutture museali. Da ultimo i resoconti sui Laboratori, pubblicati on line tra le News man mano che giungano in redazione. La sezione raccoglie documenti dal mondo della scuola e dell’università, in un’ottica di confronto tra approcci differenti al teatro antico: dalla presentazione di metodologie e tradizioni scientifiche e didattiche a quella di esperienze laboratoriali di traduzione  e di  progetti di messa in scena.