albertazzi adriano

Giorgio Albertazzi 20 agosto 1923- 28 maggio 2016

L’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro saluta per l’ultima volta Giorgio Albertazzi, un grande attore che ha segnato con la sua personalità il Teatro Italiano del Novecento lavorando con il suo straordinario entusiasmo e sapere. Protagonista dell’ennesima, eroica ripresa de “Le memorie di Adriano” che per anni ha proposto ad un pubblico sempre entusiasta, fino  alla recente interpretazione nel“Il Mercante di Venezia”. Attore sapiente e raffinato, maestro dotato di una forte personalità, di una voce straordinaria e inconfondibile, di un gesto preciso ed emozionante e di un profondo amore per il teatro, è stato anche protagonista di storici momenti del cinema internazionale e televisivi, lasciando un segno profondissimo nella storia del nostro teatro e nella coscienza di intere generazioni di attori che si sono formati al suo insegnamento ed al suo esempio. Impossibile tracciare il percorso del suo straordinario lavoro sui palcoscenici italiani ed europei, che formano una eccezionale biografia densa di successi e di originalissime proposte drammaturgiche. A nome di tutto il direttivo e di tutti i soci rivolgiamo a Giorgio Albertazzi un ultimo grande e grato applauso, conservando nelle nostre memorie il ricordo delle tante emozioni e delle tante occasioni di approfondimento e di riflessione che il suo lavoro ci ha dato in un così lungo e ricco percorso artistico.

Giulio Baffi, presidente Anct

 

 

 

news_img1_83612_giorgio-albertazzi